Un anno fa a Dubai

 

Il freddo polare di questi giorni mi fa invidiare il 4 dicembre di un anno fa, l’anno scorso infatti, proprio in questo periodo, ero a Dubai a 30°C! Eravamo negli Emirati Arabi Uniti in occasione del ventennale del lussosissimo hotel Burj Al Arab di Dubai, uno dei pochi 7 stelle al mondo. La degustazione è stata organizzata il primo giorno al ristorante Al Mahara, caratterizzato da un acquario gigante al centro del locale. Unica e  particolare la sensazione di spiegare i miei Baroli ai vari tavoli, sotto lo sguardo minaccioso di simpatici squaletti… La sera successiva, la degustazione, si è svolta a 200 m di altezza, presso il suggestivo ristorante AL Muntaha, protagonisti il Barbera Lirano Soprano 2007, il Barolo Leon 2005 assieme ai prodotti svizzeri della Tenuta Mont’Albano .

L’atmosfera di Dubai è unica, la città è costruita nel deserto, sembra di essere in una favola,una specie di Gardaland per adulti. Il locali sono perfetti, gli ambienti pulitissimi e le persone sono gentilissime. Il fasto e il lusso della città mi inebriano, una volta ritornato a casa, ci si rende conto però che questa spasmodica ricerca dell’eccesso è finzione. I soldi che vengono spesi per inutilità sono incredibili, un senso di vergogna e di stizza prevalgono sull’entusiasmo dell’aver venduto in un mercato difficile e prestigioso come Dubai.