A Serralunga IL Serralunga 2007: anteprima!

Il popolo del Barolo è appassionato, disponibile, instancabile e …scalda! Per popolo del Barolo intendo sia i produttori sia gli estimatori del “re dei vini”: per entrambe le categorie questa descrizione calza a pennello. Me ne sono resa conto alla degustazione organizzata da Go Wine in collaborazione con la Bottega del Vino al Castello di Serralunga d’Alba, aperto e visitabile per l’occasione, il 26 e 27 marzo scorsi. Da una parte la voglia di raccontare il frutto del proprio lavoro e dall’altra la voglia di ascoltare con interesse, per scoprire in anteprima l’annata 2007 (influenzata da un inverno mite, una primavera fresca e piovosa e un’estate ventilata e poco umida, con uve in perfette condizioni al momento della vendemmia). Noi abbiamo proposto il Barolo Serralunga 2007, risultato di 3 crus nella zona di Serralunga d’Alba, fedele espressione di questo territorio che porta i nebbioli alla longevità, favorisce tannicità e finezza. L’uso sapiente della botte grande, come in questo caso, smussa i tannini senza stravolgerne l’identità e rende apprezzabile sin da subito un vino che si esprimerà al meglio tra qualche anno. Ma che per il momento si difende bene, al punto che  al castello si era sparsa la voce che il nostro fosse il migliore: magari i fans del Barolo si sono fatti prendere la mano e lo hanno detto anche agli altri (o forse no!), ma fa comunque piacere sentirlo. Scalda il cuore.