Il "pianto" della vite

Sono di ritorno dal Prowein di Dusseldorf, la prima cosa che voglio fare è una passeggiata rilassante nei vigneti. La primavera è davvero iniziata e le viti sembrano essersi svegliate dal lungo letargo invernale. La dimostrazione è la fuoriuscita di una soluzione zuccherina dai tralci recisi in potatura. In questo periodo infatti, la pianta genera una forte pressione osmotica che fa fuoriuscire un liquido trasparente. Si dice che la vite “piange” ed è un fenomeno legato alla ripresa vegetativa che generalmente ha inizio circa un mese prima dell’apertura delle gemme. Lo interpreto come un segno di commozione della natura che sancisce l’inizio della stagione.