Tempo di scacchiare

Da oggi le temperature cambieranno drasticamente, fino ad ora le minime sono sempre state sotto ai 10°C, ma l’anticiclone africano sta arrivando sulla nostra Penisola, con un aumento medio previsto di 12-13°C.  Da domani quindi, ogni pioggia sarà una possibile infestazione fungina perciò bisognerà stare molto vigili.

Vite di nebbiolo da scacchiare

Vite di nebbiolo scacchiata

Intanto le viti crescono e da una settimana abbiamo iniziato a scacchiare, cioè ad eliminare foglie e germogli superflui. Ovviamente c’è una logica dietro a questo lavoro, che ci permetterà quest’estate di lavorare meno e meglio. Le foto qui sopra, credo siano molto esplicative. Nelle viti adulte eliminiamo i germogli posti sul ceppo fino alla curvatura del tralcio e poi l’ultimo più lontano, selezionando i 4-5 centrali. Quest’ultimi beneficeranno del rallentamento linfatico, producendo grappoli piccoli e concentrati. In questo modo inoltre, si vanno ad evitare affastellamenti di rami e foglie in estate.

Germoglio di barbera Zio Nando, sullo sfondo il castello di Serralunga e piantagione di orzo

Intanto l’orzo, l’avena e il trifoglio squarroso seminato in autunno a file alterne sta crescendo, ma questa è un’altra storia che vi racconterò tra qualche settimana, perciò seguite il Rivetto blog, la stagione sta entrando nel vivo!

Orzo e trifoglio seminato a file alterne nel nuovo impianto di barbera in località Lirano a Sinio