Lo sguardo della nuova Langa

Qualche settimana fa questi occhi mi hanno illuminato, li ho visti sorridenti ed entusiasti. Sono arrivati da lontano, dalla Macedonia in cerca di un futuro migliore, ma il panorama agricolo è lo stesso: la vigna.

Dragi lavora nella nostra azienda da ormai 7 anni, è una persona che ha la dote di amare il lavoro ben fatto e come i nostri contadini di un tempo si compiacciono nel vedere il proprio operato alla fine della giornata.

Dragi lavora tutti i giorni in vigna e ho notato un cambiamento da quando il sistema di lavorazione dei vigneti è passato dallo stupido convenzionale all’intelligente bio, percepisco un timido senso di approvazione e di felicità nel vedere lavorare il vigneto in modo più naturale e concettualmente più semplice. Intravedo nei suoi sguardi che questo modo di interpretare il vigneto è più vicino alla sua arretrata, ma più rispettosa Macedonia, che alla ricca ed insensibile zona del Barolo.

Questo post è dedicato a Bozijnov Dragi nell’augurio di una pronta guarigione, ti aspettiamo!