Anteprima del Barolo Briccolina 2007 al Vinitaly Mosca

Sono stato a Mosca solo per 3 giorni, ma mi sono bastati per capire l’entusiasmo dei russi nei confronti del vino italiano. Il Vinitaly Mosca si è tenuto nel lussuoso Ritz Carlton a quattro passi dalla piazza rossa, i vini Rivetto facevano parte della squadra di produttori schierata dal nostro rappresentante in territorio russo L-wines.

Durante le due giornate di fiera si sono susseguiti seminari guidati dalla professionale giornalista russa Eleonora Scholes, introducendo al pubblico specializzato, i principali vini italiani. Ho avuto l’onore di presentare il Langhe Nascetta 2010 nella sessione dei vitigni autoctoni minori, mentre il Barolo Serralunga 2007 ed il Barolo Leon Riserva 2006 nella categoria vini a base nebbiolo.

Andrey Ushakov responsabile L-Wines

Il Vinitaly Russia per me è stato di grande importanza perché per la prima volta ho avuto il piacere di introdurre al pubblico un nuovo vino, il Barolo Briccolina annata 2007. Un Barolo dalle lunghe macerazioni proveniente da una zona molto vocata alla coltivazione del nebbiolo nel comune di Serralunga d’Alba.

Nei post che verranno parlerò con più precisione di questo nuovo Barolo che rappresenterà il punto più alto della gamma dei nostri prodotti, perciò seguitemi alla scoperta di questo misterioso ed affascinante vino, proprio come la città appena visitata: Mosca

Questa mio corto, ma intenso viaggio, mi ha fatto capire come la Russia sia un mercato adattissimo per i vini di alta gamma come il Barolo, perciò amici russi… пока!!