La giovane generazione del vino dei Baltici

Sommelliers, managers dei 4 Vina Studija di Riga e 1 di Liepaja in Lettonia

Kristjan Peaske miglior sommellier dell’Estonia e titolare del ristorante Leib a Tallinn

Dopo parecchio tempo che mancavo dal Nord Europa sono tornato nei Paesi Baltici che dopo aver pagato a caro prezzo la crisi finanziaria e del mattone di qualche anno fa, si stanno rialzando alla grande. Basti pensare che la piccola Estonia ha avuto un incremento del pil del 7,2% nel 2011.

Martins Pilens proprietario della catena di enoteche e wine bar Vinastudija a Riga

Rein Kasela importatore di vini a Tallinn e Nicola Tanda chef del ristorante italiano Bocca, in compagnia del Barolo Leon 2001 5 Litri

Nascono ovunque negozi di delicatesse, i supermercati creano angoli di vini di pregio, la cultura del vino cresce sempre più e o si vede nel quotidiano.

Diana Tokke manager dell’enoteca importatore Veinituba a Tallinn

Kristian Markii, sommellier del ristorante Balthazaar di Tallinn

Dobbiamo ringraziare i giovani ragazzi lettoni ed estoni che con passione hanno viaggiato, compreso e divulgato le differenti culture vinicole, in modo particolare quella italiana.

Il mio “vecchio” amico Imre Uussar sommellier del ristorante Dominic

Sirli Kruusmaa responsabile del ristorante Ö a Tallinn

Ho scattato alcune foto con loro per mostrarveli ed è a loro che dedico questo post.

La simpaticissima Kristina Orehovska responsabile dell’enoteca WineWay

Ingrid Lepp del ristorante Kook

La caratteristica che li accomuna è la loro voglia di curiosità, la loro passione per un mestiere duro, ma fondamentale per trasmettere al cliente finale l’Italia e le sue meraviglie vinicole.

Neve a Tallinn

Ho notato con piacevole stupore, che i ristoranti delle capitali baltiche hanno connessione ad internet wi-fi gratuita e sottolineo che la baltic-taxi di Riga lo ha reso disponibile anche sui propri mezzi. Una cosa che non è direttamente connessa col vino, ma rappresenta la predisposizione responsabile verso il futuro di questi Paesi.

Rein Kasela importatore di vini a Tallinn e Nicola Tanda storico chef del ristorante italiano Bocca, assieme ad un 5 litri di Barolo Leon 2001

 

Ricordo che nel 1991 Estonia e Lettonia avevano accumulato un ritardo dovuto alla dominazione sovietica nei confronti dell’Italia di circa una ventina d’ anni, sembra proprio che la stiano recuperando…