E come la poto questa?

Il periodo della potatura è iniziato, il freddo è arrivato e le vigne, ormai senza foglie, hanno cominciato il loro lungo sonno. I tagli, che determineranno la direzione futura di ogni singola pianta, stanno per essere effettuati, ogni vite verrà interpretata in modo diverso a seconda delle situazioni.

Qualche giorno fa, abbiamo acquisito, un vecchio vigneto di nebbiolo da Barolo, sito in località San Bernardo a Serralunga d’Alba. Il vecchio proprietario ha lasciato le viti non in condizioni fantastiche; il vecchio modo di pensare era quello di produrre quantità e non qualità, perciò tralci molto lunghi con conseguente alto numero di grappoli per pianta. Il nostro lavoro sarà quello di portarle in qualche anno ad una condizione di equilibrio adeguato alla nostra filosofia di lavoro. Non sarà facile e veloce, ma ci proveremo… Una pianta che mi ha davvero colpito e questa che vedete in foto, portata davvero all’esasperazione, quasi un’opera d’arte :)