Il Grande Nord

 

 

  Schermata 2014-02-09 a 21.58.22

6 giorni, 5 città, 8 voli, 5 cene, più di 350 persone che hanno assaggiato il Barolo Rivetto. Questi in sintesi i numeri del mio ultimo viaggio alla “conquista” del Grande Nord.

IMG_7174

Norvegia e Islanda sono state le mete che ho toccato nell’ultima settimana; città come Bergen, Trondheim, Tromso , Reykjavik mi hanno davvero affascinato. Voglio scrivervi la mia esperienza, per confrontarmi con voi e sapere se la pensate come me. Più andavo a nord più la gente era scherzosa e aperta, la cultura del vino è già buona, ma il potenziale che queste zone considerate minori hanno, è incredibile.

IMG_7127

Il turismo dell’aurora boreale, che purtroppo ho mancato per il cattivo tempo, sta crescendo anno dopo anno, sempre più persone visitano questi posti lontani da smog e stress apprezzandone la natura selvaggia ed il silenzio.

IMG_7235

La Norvegia in particolare ha un legame col Piemonte davvero unico, è una delle regioni italiane più apprezzate e più visitate dagli appassionati del vino, aiutati da un potere d’acquisto medio alto e da un grande amore verso il vino di alta qualità, soprattutto sono affascinati dalla finezza del Barolo.

IMG_7139

Molti produttori sono già presenti sul mercato, ma credo che nonostante i soli quattro milioni di abitanti ed il monopolio dall’alcool di stato, ci sia ancora moltissimo da sviluppare, specialmente spingendosi verso nord.

IMG_7249

Gli abbinamenti coi miei vini sono risultati fantastici,  sono rimasto stupefatto dall’incredibile qualità del cibo, la carne di agnello, renna, manzo allevati allo stato brado erano squisiti, per non parlare del pesce, di una freschezza e genuinità che mi ha lasciato a bocca aperta.

 

IMG_7308

Ho apprezzato vari tipi di merluzzo, granchi reali, aragoste del Mare del Nord, unici nel sapore dove il Langhe Nascetta si è trovato davvero nel suo habitat naturale. Un altro aspetto che fa ben sperare sono i giovani del vino del Nord, molto interessati e felici di ascoltare chi il vino lo vive da sempre. A Trondheim ho cenato con tre giovanissimi ragazzi under 25 responsabili di stilare carte dei vini di ristoranti di classe del Nord della Norvegia.

IMG_7080

Durante le numerose degustazioni che ho fatto, ammetto che sono rimasto colpito, quasi commosso dal fatto che alcuni giovani sommelliers fossero partiti dall’entroterra norvegese affrontando 3 ore di macchina tra i ghiacci, per venirmi ad ascoltare ed assaggiare il Barolo.

IMG_6996

Mi sono sentito investito da un grande senso di responsabilità ed ha messo altra  benzina al motore del mio entusiasmo. A proposito di benzina… per farvi capire l’intelligenza e il grado di civiltà di questo popolo, vi fornisco questo dato, la Norvegia è il settimo produttore di petrolio e gas al mondo ma più del 70% dell’energia viene prodotta dalle centrali idroelettriche installate sui fiordi. Potrei farvi ancora una decina di esempi che comparati alla nostra ormai medioevale Italia, non fanno altro che deprimermi.

IMG_7151

Un altro Paese curioso che nel suo piccolo ha una grande potenzialità di crescita sul vino è l’Islanda. Poco popoloso, ma ricco, la posizione geografica lascierebbe pensare un posto isolato e obsoleto, invece si respire un aria di internazionalità ed apertura mentale straordinaria.

IMG_7119

Quando si sono presentate 38 persone tra sommelliers e appassionati di vino nella sala degustazione dell’Hotel 101 per assaggiare i miei vini, ho avuto un flash durato qualche secondo che non c’entrava nulla con ciò che stavo facendo, ma nel vedere 38 uomini alti il doppio di me in altezza e/o larghezza, mi sono chiesto come cavolo i romani 2000 anni fa, abbiano fatto a sconfiggere e assoggettare l’Europa. La risposta è semplice: con l’organizzazione.

Vini più apprezzati dagli islandesi? Langhe Nebbiolo 2010, Barbaresco 2010, Barolo Serralunga 2009 e il Barolo Briccolina 2008.

IMG_7027

Una trasferta che mi ha fatto pensare molto, che mi ha soddisfatto non solo in termini di vendite, ma soprattutto sotto l’aspetto umano, persone curiose e riconoscenti verso un mestiere complicato e affascinante, gente giovane e rispettosa, umile nell’imparare, elemento che spesso manca a noi laggiù a Sud

Schermata 2014-02-09 a 22.03.28

  • Monika – Bel Piemonte

    Bella avventura! Un po’ ti invidio Islanda, che ci volevo andare da sempre.