Sarà anno da doppia N ?

IMG_9910 copia

Grappoli di nascetta appena raccolti

Abbiamo iniziato ufficialmente la vendemmia 2014, questa è senz’altro un’annata complicata, delicata, dove il tempismo e le decisioni del produttore avranno una valenza fondamentale sulla qualità del vino. E’ un’annata che mi insegnerà molto, sono sedici anni che vivo vendemmie in prima persona e sono abituato ad estati/autunni più caldi/secchi che freddi e piovosi, perciò sarò messo a dura prova. L’altro ieri abbiamo iniziato a raccogliere la Nascetta ed è risultata in condizioni perfette, nonostante o forse proprio grazie al fatto che la nostra vigna è esposta a Nord: essendo un’uva semi tardiva il clima fresco aiutato dell’esposizione della vigna ha accompagnato la maturazione lenta dell’uva ed uno sviluppo aromatico eccezionale.

IMG_9907 copia 2

Al contrario, il Dolcetto che è un’uva precoce, ha patito l’andamento meteorologico di quest’annata. Per la Barbera e il Nebbiolo è ancora presto per fare un pronostico, le prossime settimane saranno decisive e mi fanno ben sperare per il Nebbiolo. In generale il 2014  è un’annata sicuramente costosa per i numerosi interventi nel vigneto necessari per ristabilire le condizioni ideali alla maturazione dell’uva.

Grappolo di dolcetto poco prima di essere pigiato

Grappolo di dolcetto poco prima di essere pigiato

Il titolo “sarà anno da doppia N ” è riferito alle due varietà che penso quest’anno possano esprimersi al meglio: Nebbiolo e Nascetta, vedremo se ci azzeccherò!