Possiamo essere orgogliosi della nostra storia. Abbiamo un debito con questa terra. La fabbrica resterà qui». – Michele Ferrero.

Schermata 2015-02-17 a 18.15.43