La primavera dov’è?

Il livello del nostro laghetto è ai massimi storici

Per la legge della compensazione naturale, dopo aver avuto un 2017 terribilmente siccitoso, ci ritroviamo ad avere un inizio primaverile decisamente piovoso, preceduto da un inverno molto rigido e ricco di nevicate.

Questo carico d’acqua è sicuramente ben accetto, le falde si stanno ricaricando e rigenerando, ma anche abbiamo molteplici aspetti di rischio da valutare:

  • l’umidità del terreno attiva le spore fungine perciò ci aspettiamo degli attacchi molto precoci e dovremo essere tempestivi ad intervenire non appena i germogli e temperature saranno ottimali per l’arrivo delle malattie.
  • i lavori in campagna si stanno accumulando per l’incapacità di entrare nei vigneti date le continue, fastidiose ed intermittenti piogge
  • la gestione dell’erba sarà importante, controllarla al più presto con sfalci , qui la semina di orzo e trifoglio in mezzo ai vigneti aiuterà ad assorbire acqua in eccesso
  • attenzione a piccole frane e smottamenti

Germogliamento della vigna di nebbiolo alla Briccolina sita in Serralunga d’Alba

Come vedete dalla foto scattata alla Briccolina, nonostante il tempo avverso le piante crescono, germogliano e desiderano crescere e noi come sempre le accompagneremo in questo viaggio.