La Cimatura


Primi giorni di luglio, caldo torrido, non invidio Dragi, il nostro trattorista che è nelle vigne e sta cimando. La cimatura consiste nel recidere i tralci che si sviluppano in alto e ai lati, contenendo la vigoria vegetativa della vite. Tagliando la parte alta dei tralci, la vite fisiologicamente tende a “spingere” verso il basso le sostanze nutritive, regolarizzando e velocizzando la maturazione. Questa operazione viene fatta 2 o 3 volte nell’arco di un mese e mezzo. La cimatrice è montata normalmente sulla trattrice cingolata ed è formata da doppi coltelli rotanti, che si azionano spostandosi idraulicamente. Questa operazione richiede molta attenzione da parte dell’ operatore specialmente quando il terreno assume pendenze importanti, cosa molto comune nelle colline di Langa. Nella parte finale del video potete vedere l’attuale situazione della maturazione dei grappoli di barbera che procede bene. Tra qualche settimana vi renderò partecipe della selezione dei grappoli, momento fondamentale per ottenere vino di qualità, non mancate!